IN DETTAGLIO

Per essere considerato compostabile secondo la norma UNI EN 13432 un materiale deve possedere tutti i seguenti requisiti:
• biodegradabilità: conversione metabolica del materiale in anidride carbonica. Se il materiale si biodegrada al 90% in meno di 6 mesi esso è biodegradabile a tutti gli effetti. (EN 14046)
• disintegrabilità: il materiale si frammenta e perde visibilità nel compost finale. I residui del materiale testato per tre mesi che superano i 2mm di spessore devono avere una massa inferiore al 10% della massa iniziale. (EN 14045)
• assenza metalli pesanti: presenza tollerata solo se al di sotto dei limiti prefissati
• assenza di effetti negativi sul processo di compostaggio
• assenza di effetti negativi sulla qualità del compost: valore agronomico ed effetti ecotossicologici sulla crescita delle piante ridotti. Un test esegue prova di crescita di piante su campioni di compost dove il materiale in osservazione ha terminato la degradazione.
• inalterazione di parametri chimico-fisici in seguito alla degradazione (pH, N, P, Mg, K, contenuto salino, solidi volatili)

UN CIRCOLO VIZIOSO DA PRESERVARE

I prodotti ECOCANNY sono realizzati a partire da materiali naturali di scarto, come la fibra di canna da zucchero, e da materiali puri ed incontaminati, come il legno.
Ciò significa che possono essere smaltiti nell’organico insieme ai residui alimentari, trasformandosi in tempi rapidi in compost e riattivando il ciclo di vita naturale dei terreni. Una scelta di ecosostenibilità a zero impatto ambientale, per questo certificata dagli istituti Europei TÜV e DINCERTCO.

 

vitaCanna

 

 

TUTTI I VANTAGGI DEL COMPOSTABILE

• riduce i costi di smaltimento e le emissioni di CO2 in fase di smaltimento
• riduce l’utilizzo dei derivati del petrolio e di altre risorse non rinnovabili
• riduce le emissioni di Gas Serra
• il compost risultante dallo smaltimento è riutilizzato come fertile humus per il terreno

 

BIODEGRADABILITÀ E COMPOSTABILITÀ

Si definisce biodegradabile un materiale scomponibile in molecole organiche semplici come acqua, anidride carbonica, metano.
L’anidride carbonica rilasciata in atmosfera viene assorbita da alberi, alghe e piante per sintetizzare sostanze (come gli zuccheri) essenziali alla nostra sopravvivenza.
La biodegradabilità è condizione necessaria ma non sufficiente per la compostabilità.
Un materiale compostabile, degradandosi, deve infatti trasformarsi in compost, utilizzabile in agricoltura come fertilizzante naturale.

Legenda

  • Default
  • Title
  • Date
  • Random

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare i servizi e per fini statistici. Continuando la navigazione acconsenti all'uso dei cookie.